ANCeSCAORE.IT

Coordinamento Provinciale Centri Sociali Anziani ed orti
“S. Ruscelli” di Reggio Emilia

Centri Sociali di Reggio Emilia

13626 Tesserati

  • COORDINAMENTO
  • LA STORIA
        • 1° MAGGIO

        • AIRONE

        • ALBINETANO

        • AMICI DI CEREZZOLA

        • APERTO NOVELLARESE

        • BIASOLA

        • BORZANO

        • BUCO MAGICO

        • BOTTEGA DTL

        • CASONI

        • CATOMES TOT

        • FOSCATO

        • GATTAGLIO

        • I BOSCHI

        • MARABU’

        • OROLOGIO

        • ROSTA NUOVA

        • RUBBIANINO G.

        • TRICOLORE

        • XXV APRILE

  • CONTATTI

BILANCIO SOCIALE 2019

A differenza di quanto fatto in questi ultimi 5 anni per il 2019 non riusciremo a presentare un bilancio sociale complessivo in quanto nei primi mesi del 2020, cioè nel periodo in cui concretamente si redige il bilancio sociale con le quantificazioni ed i numeri definitivi delle attività dell’anno precedente, è accaduto quel che tutti sappiamo.

Con lo tsunami sanitario del Covid 19 e le conseguenti chiusure dei centri e tutte le difficoltà che ancor oggi scontiamo non è stato possibile raccogliere, centro sociale  per centro sociale, tutti i dati che costituivano  e sempre costituiranno il cuore del bilancio sociale stesso.

Alcuni centri hanno inviato i dati richiesti, altri non sono stati in grado ma un bilancio sociale per essere leggibile, veritiero e raffrontabile con quello degli anni precedenti deve essere completo cioè deve riportare i dati di tutti i centri sociali attivi nel 2019.

Ci limiteremo dunque ai soli pochi dati certi e disponibili.

Innanzitutto il dato più importante e sicuro nella sua entità: parliamo del numero dei tesserati che sono stati lo scorso anno 13360. Nel 2018 erano 13626 vale a dire che nel 2019 registriamo 266 iscritti in meno ( – 1,9%).

Lo possiamo considerare un dato comunque di tenuta del sistema complessivo; un dato “normale” nell’andamento del livello dei soci in questi anni. Un dato “normale” soprattutto se lo confronteremo con il dato del 2020 che fa ipotizzare un decremento di tesserati circa 10 volte più forte di quello del 2019 rispetto al 2018. Un dato che rispecchierà e porterà ad evidenza gli enormi problemi posti dal Covid 19 che rischia di ridisegnare i nostri assetti sociali e quindi la vita, le attività, i numeri di realtà forti e fragili ad un tempo come quelle basate sul volontariato che vedono nei nostri centri sociali un riferimento fondamentale.

Tutti i basilari dati relativi al numero dei volontari attivi, le ore lavorate le attività svolte, le iniziative,ecc. come detto non possiamo riportarli perché ci sono pervenuti solo in modo parziale.

Pertanto si procede richiamando un po’ in ordine sparso i pochi dati del 2019 ad oggi disponibili.

La media aritmetica degli iscritti per centro sociale è di 238. Nel 2019 era di 239. Ha senso dunque parlare, per questa annualità, di sostanziale tenuta e stabilità del sistema.

Un altro dato aritmetico ma non per questo privo di significato, anzi tale da indurre a considerazioni  diverse circa il ricambio dei vertici dei centri, concerne l’età media dei Presidenti dei centri stessi che nel 2019 è di 69 anni di età.

In questo quadro generale sicuramente problematico un dato che ci fa piacere rilevare attiene agli orti sociali che fanno appunto riferimento ai centri. Erano nella relazione di bilancio relativa al 2015  463 orti mentre con il 2019 sono saliti a 503. Buon segno per una esperienza tipicamente targata Ancescao. Una esperienza di particolare valore che ci connota fortemente.

Teniamo anche sempre presente che il 2019 è stato in tutti i suoi mesi segnato dall’infinita e faticosa questione  dei necessari adeguamenti statutari tutt’oggi non ancora conclusa.

Nel 2019 si  sono aggiunti, aderendo all’Associazione e quindi al Coordinamento provinciale, 2 nuovi centri sociali che sono “Orti sul Secchia” di Casalgrande e “Brugneto” di Reggiolo.

Hanno invece cessata l’attività nel corso dell’anno per motivi diversi i seguenti centri: “Cohiba” di Reggio Emilia, “Casoni ‘70” di Luzzara, “La Bandita” di Ramiseto, “Tutti Fritti” di Vezzano.

Aggiungiamo che nel 2019 il sito del Coordinamento provinciale ha evidenziato 97347 visite, 11834 visitatori e 149279 pagine visitate. Numeri importanti ma assai inferiori all’anno precedente per il semplice motivo che per buona parte del 2019 (parliamo di ben 9 mesi) il sito non è rimasto operativo in quanto con un intervento di manutenzione straordinaria si è attuata la conversione all’attuale sistema.

Infine per quanto riguarda il turismo sociale i numeri relativi solo ai partecipanti ed alle strutture alberghiere coinvolte (senza considerare il lavoro di organizzazione ed accompagnamento nei soggiorni stessi) ci dicono che i soci partiti per le varie località di vacanza sono stati 268 e 12 sono state le strutture ricettive interessate. Numeri che denotano un calo rispetto all’anno precedente e sui quali occorre riflettere con attenzione.

Il Direttivo Provinciale di Reggio Emilia.

Scarica Documento